Le famiglie britanniche preferiscono rivolgersi ai professionisti

10 febbraio 2022
Secondo i dati dell’Associazione Britannica Agenti di Viaggio ABTA, non poter andare in vacanza all'estero avrebbe accresciuto il desiderio di viaggiare delle famiglie. Quasi due terzi di quelle con figli sotto i 16 anni (il 64%) dichiarano infatti che i limiti imposti dalla pandemia ai viaggi hanno reso le vacanze ancora più importanti. All’atto della prenotazione, sarebbero inoltre sempre più le famiglie propense a richiedere il supporto di un agente di viaggio o di un TO: tra quelle con figli sotto i 16 anni, ora un 50% in più decide di rivolgersi ad un professionista.


Leggi la notizia in lingua originale cliccando qui


Regno Unito
Scegli una sottovoce di menù
Iscriviti alla newsletter