Messa alla prova la vecchia logica di commissione dei Tour Operator

18 maggio 2020
Thomas Bösl (QTA) sta conducendo una campagna per una ridefinizione della remunerazione degli operatori turistici e delle agenzie di viaggio.

Come portavoce della più grande cooperazione di agenzie di viaggio in Europa, Thomas Bösl, amministratore delegato di RT Reisen GmbH Burghausen, ha fissato un grande obiettivo: vuole rompere la logica precedente dei modelli di commissione degli operatori turistici.

Per ripristinare la libertà di viaggio, Bösl sostiene un "modello trasparente a livello europeo". Per sostenere le agenzie di viaggio, chiede sovvenzioni che non devono essere rimborsate. "Chiunque sia entrato in crisi in buona salute deve anche uscire sano", è il suo credo.

In un’intervista rilasciata a Tip-online Bösl dichiara: “E’ difficile fare previsioni. Vediamo un feedback iniziale positivo da parte dei clienti, ma non c'è euforia in Germania. Probabilmente sarà simile in Austria, perché molto è ancora sconosciuto e ci sono ancora molte domande aperte.”

E conclude: “Germania e Austria sono relativamente ben posizionate rispetto ad altri Paesi, ma questo deve migliorare molto. Dobbiamo proteggere i nostri dipendenti e dare loro più tempo per conoscere il prodotto e assicurarci che debbano gestire di meno. Le agenzie di viaggio meritano davvero di uscire dal tunnel. Combattiamo per l'industria delle agenzie di viaggio e vediamo il riavvio e i cambiamenti come la nostra più grande responsabilità.”

Leggi l'intervista integrale in lingua originale cliccando qui
Iscriviti alla newsletter