Gli olandesi in vacanza a partire da settembre

4 maggio 2020

Una recente indagine condotta da Interface Tourism su un centinaio di professionisti del turismo olandesi, riporta che quasi la metà degli intervistati è convinta che la ripresa del turismo si avrà a partire da settembre 2020 mentre solo il 10% si aspetta che ciò accada prima di giugno e solo il 13% a partire da gennaio 2021.
Si prevede che i viaggi all’interno del paese saranno i primi a riprendere e che ci sarà una forte richiesta per le destinazioni marine olandesi. Quasi i tre quarti degli intervistati ritiene che i viaggi a corto e medio raggio in Europa diventeranno popolari a discapito delle destinazioni a lungo raggio. La futura top 5 sarà composta dalla Germania al primo posto, da Belgio e Lussemburgo al secondo posto, seguite da Grecia, Francia e Portogallo.
L’Italia si piazza all’ottavo posto, dopo la Spagna e l’Austria. L'aspettativa generale (39%) è che i viaggi natura diventeranno molto popolari, seguiti dai city breaks (20%) e dai viaggi avventura (18%). Il 37% degli intervistati ritiene che per le vacanze si spenderà meno, con un’ipotesi di riduzione del budget tra il 10% e il 30% . Eppure c'è anche ottimismo, il 30% pensa che i viaggiatori spenderanno più o meno come l'anno scorso. Si prevede infine che in futuro la scelta delle vacanze sarà fortemente condizionata dai seguenti elementi:

  • salute, sicurezza e polizze assicurative (87%)
  • opzioni di cancellazione e politiche di rimborso definite (69%)
  • pianificazione dei viaggi flessibile, dinamica e personalizzata (33%)
  • relax, fuga dalla realtà e destinazioni non tradizionali (31%).


Leggi la notizia in lingua originale cliccando qui

Iscriviti alla newsletter