OVERVIEW GERMANIA

07 ottobre 2021

Aggiornamenti e notizie dal mercato tedesco
Indicazioni aggiornate al 07 ottobre 2021


SITUAZIONE GENERALE

In Germania, mentre l’indice Rt si conferma sotto la soglia dell´1, attestandosi allo 0,92, rispetto alla scorsa settimana i dati evidenziano un leggero incremento dell’incidenza settimanale, che è salita a 62,3 casi ogni 100mila abitanti e in alcuni stati federali, tra cui la Baviera e il Baden – Württemberg, risulta decisamente più marcata, con rispettivamente 88,6 e 80,3 nuovi contagi.

L’obbligo di mascherina resta valido negli ambienti chiusi accessibili al pubblico, quali ad esempio i trasporti pubblici e i negozi. Resta inoltre in vigore la regola delle 3G ("geimpft, genesen, getestet"), secondo la quale dai 6 anni di età soltanto le persone vaccinate, guarite o risultate negative ad un test possono accedere a ospedali, case di riposo e di cura, ristoranti e bar (al chiuso), centri estetici e parrucchieri, strutture ricettive, palestre e piscine (al chiuso), nonché eventi organizzati (in spazi chiusi). Potendo ogni Land disciplinare autonomamente le disposizioni, in alcuni è stata introdotta la possibilità per i gestori di pubblici esercizi e gli organizzatori di eventi di adottare la regola delle 2G, consentendo solo alle persone vaccinate o guarite l’accesso ai luoghi chiusi. È altresì prevista la possibilità che i Länder sospendano integralmente o parzialmente la regola delle 3G nelle circoscrizioni (Landkreise), in cui l'incidenza settimanale risulti stabilmente inferiore a 35 nuove infezioni ogni 100mila abitanti.

Da questa settimana, oltre ai Länder Bremen, Thüringen, Sachsen-Anhalt e Mecklenburg- Vorpommern, anche Saarland, Baviera (in tutte le scuole), e Berlino (fino alla sesta classe) hanno deciso di eliminare l’obbligo di mascherina in classe: gli studenti saranno tenuti ad indossarla solo durante gli spostamenti negli edifici scolastici, ma non una volta giunti al proprio posto in classe. In una recente intervista televisiva il presidente dell’Ordine dei Medici Klaus Reinhardt si è dichiarato a favore del provvedimento, laddove molti virologi lo ritengono invece prematuro e temono un’impennata dei contagi in inverno. Dei 12-16enni ad essere completamente vaccinato è infatti solo un terzo ed è proprio in questa fascia di età che si registra il maggior numero di nuove infezioni e che l’incidenza settimanale risulta più elevata: 152,5 casi contro i 27,1 tra gli over80, ad esempio.

La Baviera ha inoltre disposto che, in virtù dell’applicazione del principio delle 2 o 3G, agli eventi non sarà più obbligatorio indossare la mascherina o mantenere il distanziamento, né sarà stabilito un limite massimo di partecipanti. Da metà ottobre anche il Baden-Württemberg farà decadere per vaccinati e guariti l’obbligo di mascherina e distanziamento agli eventi.

Secondo gli ultimi dati forniti dal RKI, ad aver ricevuto la prima dose di vaccino sarebbe finora il 68,2% della popolazione. Il maggior numero di prime vaccinazioni si registra al momento in Nordrhein-Westfalen (13 milioni), Baviera (8,5 milioni) e Baden-Württemberg (7,2 milioni). Il 64,7% dei Tedeschi avrebbe invece già terminato il ciclo vaccinale. 

Sul fronte economico, carenza di materiali e crisi pandemica stanno rallentando l’espansione dell'industria tedesca. Più in generale la ripresa di diversi settori appare ancora lontana a causa dell’adozione e perdurare delle misure anticovid, come confermano diversi economisti. 

 
 

SITUAZIONE VIAGGI E TURISMO

 

  • QUADRO EPIDEMIOLOGICO: leggero incremento dell’incidenza settimanale.
  •  SITUAZIONE VIAGGI: a partire dal 1° agosto chiunque entri in Germania indipendentemente dal Paese di provenienza e dal mezzo di trasporto utilizzato, deve disporre, prima dell'ingresso o dell'imbarco, del green pass o del risultato negativo ad un tampone antigenico (rapido) o molecolare (PCR). Sono esentati da tale obbligo i bambini sotto i 12 anni. La documentazione può essere prodotta anche in italiano (oltre che in tedesco, inglese, francese e spagnolo). L’obbligo di registrazione online e di quarantena permane per chi abbia soggiornato nei 10 giorni precedenti l’ingresso in Germania in una delle aree considerate a rischio (cosiddette zone "ad alto rischio" o "a rischio varianti"), elencate sul sito dell'RKI.
    L’Italia include la Germania tra i Paesi della lista “C”, informazioni per l’ingresso disponibili al seguente link: https://www.trentinomarketing.org/it/trentino-suite/restart-riaprire-preparati-e-informati/arrivare-in-trentino-info-utili/
  • VOLI: adeguamento dei programmi di volo in base alle nuove categorie di rischio assegnate alle singole destinazioni.

Il Ministro dei Trasporti ha dichiarato che a chiunque salga su un treno a lunga percorrenza (ICE e Intercity) in Germania non si applicherà la regola delle 3G, non essendo "né legalmente possibile né praticabile". 

Se da un lato la maggior parte dei TO tedeschi si attiene alla regola delle 3G, dall’altro alcuni hanno introdotto di propria iniziativa la regola delle 2G, accettando così prenotazioni solo da parte di clienti vaccinati e guariti. Studiosus è stato uno dei primi, avendola introdotta già dal 1° ottobre. Anche Gebeco, Wikinger Reisen, Reisen mit Sinnen applicheranno la stessa regola per i propri tour di gruppo a partire da gennaio 2022. Gebeco giustifica questo passo adducendo motivi organizzativi. Per Wikinger Reisen, oltre alle procedure di test che potrebbero gravare su un intero gruppo, è il bisogno di sicurezza dei clienti ad essere fondamentale. G Adventures preferisce seguire un approccio duplice, proponendo sia viaggi per vaccinati, sia per non-vaccinati. Gli amministratori delegati di Anex Tour e Vtours si dicono invece critici nei confronti della strategia 2G, ritenendo "non conduca da nessuna parte", finché compagnie aeree e albergatori non agiranno in modo uniforme. Per quanto diversa sia la gestione da parte dei vari operatori, molti di loro si aspettano tuttavia che l’approccio 2G finirà per prevalere.

Secondo una recente valutazione di Travel Data + Analytics, fatta sulla base dei dati più recenti, l'incertezza rispetto ad eventuali ulteriori sviluppi della pandemia continuerebbe a frenare i Tedeschi dal prenotare le proprie vacanze con anticipo. Anche in agosto una prenotazione su quattro ha infatti riguardato un viaggio in partenza entro il mese. 


 

Flash news trasporti e Tour Operator

  • AEROPORTI TEDESCHI: il bilancio dell’estate 2021 stilato dall'Associazione Aeroporti Tedeschi ADV è relativamente positivo. Sono stati 28,6 milioni i viaggiatori che hanno scelto un aeroporto tedesco come punto di partenza o di arrivo per i propri viaggi, segnando un incremento di 14,9 milioni di passeggeri rispetto all’estate 2020.
  • LUFTHANSA sta registrando un boom di prenotazioni di voli verso gli Stati Uniti, che sarebbero addirittura triplicate nell’arco dell’ultima settimana, toccando quasi livelli pre-crisi in particolare sulle rotte da Francoforte a New York e Miami per le quali è previsto un potenziamento con nuovi voli giornalieri da novembre.
  • DB: da gennaio i biglietti dei treni a lunga percorrenza saranno prenotabili tramite app solo fino a dieci minuti dopo la partenza, dopodiché si dovrà pagare il doppio della tariffa o comunque un importo minimo di 60 euro.
  • FTI: il noto gruppo ha nominato un nuovo amministratore delegato per Windrose Finest Travel che ora sarà guidato da Christian Böll, successore di Stephan Braun.

FONTE
: BZ-COMM



Germania
Scegli una sottovoce di menù
Iscriviti alla newsletter