Cauto ottimismo nella FUR-RA 2022

14 gennaio 2022
La Reiseanalyse della FUR (oltre 2.500 intervistati) presentata nei giorni scorsi rileva come i Tedeschi abbiano desiderio di viaggiare, e tempo e denaro per farlo. Tuttavia, le numerose incognite legate alla diffusione del Covid rallentano ancora le prenotazioni.

C’è una domanda repressa – ha affermato il ricercatore FUR Martin Lohmann – ma è necessario essere cauti in quanto l’interesse non porta automaticamente a una domanda corrispondente.

Nel 2022 il volume delle prenotazioni sarà verosimilmente inferiore rispetto al pre-pandemia, anche se il 61% degli intervistati, rispetto al solo 51% del 2021, ha voglia di fare una vacanza. Ciò fa sperare in un "passo verso la normalizzazione".

FUR prevede un volume totale di 60 milioni di viaggi per vacanza: circa 10 milioni in più rispetto allo scorso anno, ma comunque 11 milioni in meno rispetto al 2019. Anche per il 2022 si prevede che gran parte dei soggiorni si svolgeranno in Germania o nei paesi vicini, raggiungibili comodamente.

In aumento la percentuale dei viaggiatori più giovani, sotto i 50 anni, e la quota di mercato della vacanza open air.

 
Leggi la notizia in lingua originale cliccando qui
Per scaricare il Pdf della ricerca clicca qui
Germania
Scegli una sottovoce di menù
Iscriviti alla newsletter