Ricerca Nel Sito
  1. Home page -
  2. T-Suite -
  3. SALES & DISTRIBUTION -
  4. NEW GUEST GENERATION & NUOVI TREND

NEW GUEST GENERATION & NUOVI TREND

Coloro che si sono visti cancellare una prenotazione o rinunciato alle vacanze durante il periodo pandemico, sono sempre più confidenti di poter recuperare finalmente il "tempo perso". Anche se molti dovranno ridimensionare il budget dedicato alle vacanze, è diffusa la voglia di investire il proprio denaro in viaggi, con lo scopo di soddisfare i propri nuovi bisogni.

Alcuni target non potranno tornare a breve a viaggiare e alcuni prodotti non saranno più appetibili.
Bisogna quindi aggiornare la propria strategia, rielaborandola alla luce dei fatti e ripensando la propria offerta.

Stanno, infatti, nascendo nuove esigenze che determinano nuove tendenze di consumo ed aprono le porte a nuovi modelli di business. Occorre pertanto osservare e concentrarsi sulle nuove nascenti esigenze dei clienti che si potrebbero soddisfare, valutando se, ed eventualmente come, lo si sta già facendo.


Di questo e molto altro se ne parla anche nel report annuale “Top 10 Global Consumer Trends 2022” di Euromonitor International.

Qui di seguito proponiamo alcuni spunti e suggerimenti per poter prendere ispirazioni e allineare il proprio business alle tendenze più ottimali per il Trentino:

Questa pausa nelle nostre abitudini da giramondo ha spinto i più coscienziosi tra noi a essere più consapevoli dell’impatto dei viaggi. Il 53% ha infatti iniziato a cercare modi più sostenibili di viaggiare e di ridurre la propria impronta ecologica sull’ambiente e sulle comunità locali.

Chi ha programmato di viaggiare nel 2021 ha espresso il desiderio di evitare gli altri turisti, con un rinnovato interesse nell’esplorazione di mete meno conosciute.

A partire da quest’anno, il 69% dei viaggiatori globali cerca nel settore dei viaggi un supporto per il proprio crescente interesse per la sostenibilità. Questo include la ricerca specifica di proposte di viaggio in bassa stagione (46%) e suggerimenti per destinazioni alternative, in modo da non generare sovraffollamento (36%).

Alla luce di ciò, cerca di essere creativo, proponendo nuovi itinerari e consigli per attirare l’immaginazione di chi ha dovuto rinunciare a viaggiare durante l'emergenza pandemica e di chi vorrà visitare posti indimenticabili e dare un significato più profondo al proprio viaggio.

Poni particolare attenzione ai temi legati alla sostenibilità, ricordando che il 45% dei viaggiatori è disposto a spendere il 10-20% in più sapendo di scegliere un’opzione sostenibile.

Sempre di più ci si sta orientando verso stili di vita caratterizzati dalla prevenzione e dalla tutela della salute nel rispetto dei principi di sostenibilità ambientale, ricercando prodotti e servizi che permettano di avere uno stile di vita sano e sostenibile.

Il focus della vacanza diventa quindi il benessere, che non è da intendersi equivalente al classico wellness. Si parla oggi infatti di wellbeing: benessere del corpo e della mente, da ricercarsi in vacanze detox, in strutture green e, perché no, che offrono anche check up medici ai propri ospiti.

Rimane ancora alta la richiesta di rassicurazione da parte dei clienti in merito alla sanificazione degli ambienti.

 

I protocolli di sicurezza adottati dagli alberghi avranno ancora un grande valore e, anche a crisi superata, pulizia, igiene e misure di prevenzione saranno parole chiave per infondere sicurezza nell’ospite e tra i più importanti criteri di selezione dell’hotel.

 

Ricorda di mettere in evidenza tutte le attenzioni che stai implementando per prenderti cura dei tuoi ospiti, sia sul tuo sito che su tutti i canali distributivi in cui sei presente, incluso Feratel. Sai che per questi aspetti, nel tuo webclient, ci sono delle voci specifiche che puoi selezionare e quindi valorizzare sulla scheda della tua struttura? Chiedi subito alla tua APT come fare!

 

Inoltre, sai che il 70% delle persone prenota solo se sono informate su quali misure per la salute e l’igiene vengono adottate sul posto? Ricordati di tenere informati i tuoi ospiti. Scarica il widget Vacanze Sicure per il tuo sito web, con le informazioni sempre aggiornate.

 

Per garantire sicurezza e distanziamento, potresti valutare di implementare il servizio in camera, offrendo a ogni cliente la possibilità di ordinare il proprio “breakfast box” personalizzato, oppure una cena speciale da consumare sempre in camera (gourmet, romantica, con degustazione e/o percorsi sensoriali), o proporre la prenotazione in esclusiva della SPA, della piscina o altre attività esclusive.

Fondamentale sarà il modo in cui comunicherai tutto questo. Cerca di farlo sempre con empatia, valorizzando ciò che stai offrendo in più ai tuoi ospiti per garantirgli una vacanza serena e senza preoccupazioni.

L’insicurezza relativa alla possibilità di viaggiare sta portando alcune persone ad essere più inclini a compiere prenotazioni sotto data, per poter capire qual è la situazione della destinazione di vacanza e ridurre così di incorrere in rischi, non solo legati alla propria salute, ma anche di perdere la prenotazione effettuata e quindi di dover ricorrere a soluzioni di rimborso o voucher.

Per questo tipo di viaggiatori, si assiste ad una riduzione della booking window e ad un aumento delle ricerche di soluzioni last minute, per essere pronti a prenotare non appena le restrizioni di viaggio verranno allentate e quale scelta di sicurezza. Tenderà a diminuire anche la permanenza media, talvolta ricercando anche solo una notte in hotel per il bisogno di lasciarsi alle spalle pensieri e stress.

Pensa fuori dagli schemi e cerca di cogliere le opportunità anche di questi nuovi bisogni: potresti pensare di “invertire” la tua offerta, proponendo, ad esempio, una cena gourmet nel tuo ristorante includendo la sistemazione in una camera particolare, oppure offrendo un pomeriggio nella spa della tua struttura cui far seguire il pernottamento per proseguire la pausa di relax.

 

Altri invece, sceglieranno una vacanza più lunga, spinti soprattutto dalla voglia di tornare a viaggiare. Questo fa sì che si stiano già muovendo, cercando la meta ideale che gli permetterà di recuperare il tempo perduto. Per questo tipo di viaggiatori, la permanenza media sarà più lunga così come la booking window: cercheranno proposte a lungo termine, confidenti che la situazione migliorerà con il tempo (e con la diffusione del vaccino).

 

Non perdere l'opportunità di intercettare anche questa domanda, fatti trovare dai viaggiatori che pensano "in prospettiva". Ricordati di aggiornare la tua disponibilità di camere su tutti i canali in cui sei presente, con proposte e offerte a lungo termine (anche a 18 mesi e oltre).

I bisogni di sicurezza e la necessità di distanziamento sociale, hanno portato ad un’esplosione di fenomeni quali il mobile check-in e i pagamenti digitali.

L’ospite si avvale sempre più di strumenti digitali per semplificare e personalizzare la relazione con la struttura, che ora prende avvio sempre più frequentemente tramite chatbot e si digitalizza.

L’evoluzione tecnologica sta rivoluzionando il modo di agire del viaggiatore e le strutture devono farsi trovare pronte, adeguando la propria tecnologia che dovrà semplificare senza però ridurre il servizio e, soprattutto, non dovrà essere difficile da usare, pena l’abbandono da parte del cliente.

Inoltre, i consumatori stanno abbracciando nuovi spazi digitali per socializzare, attraverso gli avatar, con le comunità locali e vivere un'esperienza di viaggio più evoluta.

Ora, la socializzazione online è la forma preferita di intrattenimento per molti consumatori, in particolare le giovani generazioni, che trascorrono sempre più tempo su dispositivi mobili.
Il flusso costante di contenuti e la capacità di diventare virali su piattaforme social come TikTok e YouTube mostrano una notevole influenza verso gli ambienti immersivi che possono rivelarsi un'opportunità di business, in grado di guidare e-commerce e vendite di prodotti/esperienze virtuali man mano che il trend si espande.

È un settore che, solo se sfruttato al massimo, ha una dimensione di portata enorme e grandissimi potenzialità per il travel che dovrà seguire un modello di business ibrido.

Nell'era dell'allontanamento sociale, i viaggi a contatto con la natura stanno diventando sempre più attraenti. Le ricerche dimostrano che oltre due terzi dei viaggiatori (il 69%) cercheranno esperienze semplici, come passare del tempo all’aria aperta e più della metà (56%) vorrà fare esperienze rurali, lontane dai sentieri più battuti, per immergersi nella natura.

 

I viaggiatori desiderano ampi spazi aperti, panorami stimolanti, alla ricerca del proprio personale isolamento di lusso, in bellissimi e isolati “rifugi”, approfittando anche della possibilità di lavorare a distanza.

Il benessere fisico e mentale viene ricercato anche in momenti di disconnessione per liberarsi dallo stress causato dai device elettronici e dall’iper-connettività del mondo digitale. Sempre più i viaggiatori, anche giovani, si muovono alla ricerca di vacanze che liberino la mente dal peso di essere sempre collegati ad Internet.

 

Per questo si sceglie di visitare luoghi poco abitati, si cercano soluzioni e servizi come lo yoga e le pratiche di meditazione e si preferiscono strutture tech-free.

 

Anche il silenzio è una caratteristica sempre più cercata e apprezzata, non solo della camera ma anche quello dei luoghi visitati. Il silenzio sta diventando qualcosa di raro e prezioso, qualcosa di agognato, che dà valore al riposo e quindi all’esperienza stessa del soggiorno in hotel.
Il silenzio è una qualità fondamentale di chi vuole offrire un’esperienza esclusiva e rilassante, una qualità imprescindibile soprattutto per chi intende rivolgersi ad ospiti di alto profilo e al segmento lusso.

Ora che in molti hanno la libertà di lavorare ovunque desiderino, il 2021 potrebbe portare a un significativo aumento di chi vuole intraprendere viaggi più lunghi per abbinare lavoro e svago. Oltre la metà dei viaggiatori globali (52%) vorrebbe approfittare di un viaggio di lavoro e prolungarlo in modo da godersi un po’ di tempo per sé. Molti si dicono propensi ad aggiungere una o due settimane alla loro vacanza in modo da poter lavorare da remoto, magari in periodi di bassa stagione e ricercando esperienze su misura per il tempo libero a disposizione dopo il lavoro.

 

Questi viaggiatori cercano prevalentemente alloggi che abbiano servizi paragonabili all’ufficio, come il WiFi veloce, e soprattutto una bella vista o una zona accogliente dove la giornata di lavoro possa passare in fretta.

 

Chi affitta appartamenti può offrire un ulteriore servizio ai propri ospiti, proponendo il servizio di consegna a domicilio di piatti e prodotti del territorio: il Trentino si è strutturato per garantire questa opportunità. Scopri e proponi Trentino Food Delivery su visittrentino.info!

 

Dato che il 40% dei viaggiatori è disposto ad affrontare una quarantena all’arrivo purché gli sia consentito di lavorare durante l’isolamento, i computer portatili diventeranno una nuova necessità in fatto di viaggi nel 2021. Il mondo dei viaggi business vedrà anche una maggiore domanda di privacy, pulizia e soggiorni più lunghi.

 

Proponi offerte che permettano di conciliare lavoro e relax e valuta di riqualificare gli spazi comuni come momenti di socializzazione, lavoro e aggregazione, mettendo a disposizione tutti i servizi, sia quelli necessari (ottima connessione, tavolo da lavoro, ecc.) sia quelli accessori (ad esempio, semplici attrezzi per il fitness in camera). Ricordati di valorizzare questi servizi, sia sul sito della tua struttura che su tutti i portali in cui sei presente, incluso Feratel. Per questo specifico trend, trovi un apposito filtro tra i servizi nel tuo WebClient.

Per sapere come fare, chiama la tua APT!

Alcuni sceglieranno di dedicare meno giorni alle vacanze ma di farlo con una maggior frequenza, privilegiando mete vicino a casa, comode da raggiungere anche in auto. Ecco quindi che si parla di “staycation”, ovvero fare le vacanze stando “a casa propria”. Con questo termine abbiamo iniziato, dalla scorsa primavera, ad identificare gli spostamenti di viaggio del mercato interno. 

 

Guardando al futuro, soggiornare più vicino a casa continuerà a essere importante per i viaggiatori. Il 47% delle persone vuole fare un viaggio sul territorio nazionale a medio termine (nei prossimi 7-12 mesi), mentre il 38% pensa di farlo a lungo termine (a oltre un anno da ora).

 

Per quanto riguarda i viaggi a livello locale, il 43% delle persone ha intenzione di visitare una nuova meta nella zona o nel Paese in cui vive, e il 46% vuole apprezzare appieno la bellezza naturale del proprio Paese, viaggiando “like a local”, alla ricerca e alla scoperta dei prodotti tipici locali e delle tradizioni. 

 

Potresti pensare di “sfruttare” questa crescente sensibilità, proponendo e vendendo prodotti del territorio e artigianato locale, magari omaggiando i clienti con un cestino al check-out, approfittando dell’occasione per stimolarli a lasciare una recensione della tua struttura.

 

Viaggiare nelle vicinanze significa anche risparmiare tempo e denaro, che potranno essere impiegati per acquistare servizi extra, tour in luoghi di interesse storico e culturale, esperienze originali e innovative, ma anche, perché no, un up-grade di camera o un trattamento nella spa della tua struttura.

 

Rivedi e ripensa la tua offerta con un occhio particolare al mercato nazionale, che, ancora per un po’, sarà quello che per primo potrà tornare a viaggiare e spostarsi con minori limitazioni.

Ecco quindi che il lusso si trasforma. Prima era ostentazione, abbondanza, prezzo elevato, strutture in posizione centrale, arredamenti prestigiosi e raffinati.

 

Ora il lusso è diventato “smart”, un lusso accessibile, basato sui servizi, sulle opportunità e sulle esperienze che lasciano qualcosa all’ospite. E più queste esperienze sono uniche, accessibili solo a chi le ricerca, più esse definiscono il posizionamento di un hotel e lo status di chi lo frequenta.

 

Dovranno essere esperienze che permettono di fare dei cambiamenti duraturi e significativi nella vita, per raggiungere una sorta di auto-realizzazione nel lusso sostenibile.

Le offerte ti aiutano a presentare all’esterno nella maniera migliore tutti i servizi della tua struttura. Tramite l’offerta potrai veicolare in maniera più chiara ed evidente il messaggio della tua struttura, oltre a far percepire più efficacemente la connessione qualità/prezzo.

Le offerte permettono di formare il prodotto nella maniera migliore, con l’obiettivo di attrarre nella tua struttura più ospiti. Sono da considerarsi esattamente come una vetrina di un negozio, che è studiata in tutti i dettagli per attrarre e incuriosire il cliente.

  1. Attraggono e incuriosiscono gli ospiti (con un bel titolo, una bella immagine, devono far percepire subito i vantaggi)
  2. Delineano il profilo della struttura e il profilo del target a cui si rivolge
  3. Permettono di distinguersi dalla concorrenza
  4. Permettono un approccio mirato, con una comunicazione adeguata al target (nuovi clienti o clientela specifica)
  5. Consentono di promuovere periodi di bassa stagione

A differenza dell’OFFERTA di PREZZO, che offre unicamente sconti e vantaggi di prezzo, l’OFFERTA di SERVIZI:

  • ha una validità circoscritta (date da … a…)
  • deve avere un plus valore, un valore aggiunto CHIARO, dimostrato dai servizi inclusi
  • ha spesso associato un evento esclusivo
  • permette di mantenere il prezzo stabile (grazie alla presenza di servizi aggiuntivi, il prezzo diventa secondario/relativo)
  • è ripetibile nel tempo
  • richiede una pianificazione precisa e ben definita e un ampio “preavviso”
  • rende il prodotto più attraente (permette di offrire qualcosa che il proprio competitor non ha o di proporlo in maniera più attraente)

 

È importante che l’offerta risponda alle domande dell’ospite. Bisogna quindi valutare con attenzione:

  • il periodo di validità dell’offerta
  • il target a cui si rivolge
  • il perché l’ospite dovrebbe prenotare quell’offerta, cosa gli offre di unico
  • servizi inclusi, cosa è possibile fare e/o avere
  • il prezzo
  • le immagini, scegliendo foto emozionali per trasmettere sensazioni positive e far capire cosa vivranno i clienti grazie a quell’offerta

Vogliamo offrirti qualche spunto e suggerimento per intercettare queste nuove esigenze e sfruttare l’opportunità dei nuovi trend, coerentemente con il focus della comunicazione del Sistema Trentino.

Potrai infatti pensare di realizzare delle offerte su alcune tematiche che stanno assumendo sempre più rilevanza per i viaggiatori del post Covid e che sono oggetto delle attività di promozione del Trentino per le prossime stagioni primavera ed estate.