Ricerca Nel Sito
  1. Home page -
  2. T-Suite -
  3. INSIGHTS MERCATI -
  4. GERMANIA -
  5. PANORAMICA GENERALE GERMANIA

NOTIZIE DAL MERCATO TEDESCO

INDICAZIONI AGGIORNATE AL 22 GIUGNO 2022

Alla luce del recente taglio alle forniture da parte della Russia, in Germania il Governo ha deciso di adottare misure di emergenza, anche incentivando il ricorso alle centrali a carbone, per far fronte alle necessità energetiche. L'esecutivo ha inoltre disposto, in via straordinaria, una linea di credito per l’acquisto e lo stoccaggio di gas, nell'ipotesi che l'erogazione da parte russa si possa interrompere. Il Ministro dell’Economia Robert Habeck al proposito ha precisato: "Il consumo di gas deve continuare a diminuire, quindi è necessario immagazzinare più gas negli stoccaggi, altrimenti le cose si faranno davvero difficili in inverno".
La ripresa economica intanto sta proseguendo, ma molto più lentamente di quanto ipotizzato in precedenza. Secondo le attuali stime della Bundesbank quest'anno la crescita dovrebbe fermarsi all'1,9%. Per la seconda metà del 2022, da un lato si prevede un calo dei prezzi dell'energia, dall’altro però anche un ulteriore aumento dell'inflazione, che si teme possa arrivare a superare il 7%.

Relativamente all’andamento epidemiologico, da notare come i contagi giornalieri siano in media intorno ai 54mila e come l'incidenza settimanale appaia in netto rialzo: nelle ultime tre settimane è raddoppiata e ora è oltre i 400 casi ogni 100mila abitanti.

 

Rispetto alle vaccinazioni il quadro aggiornato è il seguente:

Prima dose

77,6%

Seconda dose

75,9%

Terza dose

59,9%

 

Il 6,4% della popolazione si è sottoposto nel frattempo anche alla quarta dose.

✈ QUADRO EPIDEMIOLOGICO: Incremento dell’incidenza settimanale.

✈ SITUAZIONE VIAGGI:A partire dal 1° giugno non è più necessario presentare il certificato di vaccinazione, di guarigione o l’esito negativo di un test per l’ingresso. Particolari obblighi sussistono soltanto per chi abbia soggiornato nei 10 giorni precedenti in una delle aree "a rischio varianti", elencate sul sito dell'RKI.
Informazioni per l'ingresso in Italia disponibili cliccando qui.

✈ VOLI: L’UE ha chiuso lo spazio aereo ai velivoli russi. Lufthansa ha sospeso tutti i voli verso la Russia.

Secondo FVW, negli ultimi mesi il desiderio di viaggiare dei Tedeschi sarebbe aumentato in tutte le fasce d'età. A confermarlo sarebbero i dati confluiti nell'International Vacation Confidence Index a seguito della ricerca condotta a maggio dall'istituto francese Opinionway su incarico della compagnia di assicurazioni Allianz Partners. Oltre quattro cittadini tedeschi su cinque (il 78%) avrebbero infatti già programmato un viaggio con un budget medio di 1680 euro a famiglia. L'incremento rispetto al rilevamento dello scorso inverno risulta di 21 punti percentuali. Dalle risposte degli oltre mille intervistati emerge però anche che almeno un tedesco su cinque (il 22%) non avrebbe in programma alcuna vacanza in estate e che il 21% degli intervistati non può concedersi una vacanza a causa del caro-vita.
In Germania, diversamente da altri Paesi UE, l'obbligo di mascherina sugli aerei resterà in vigore fino al 23 settembre. Gli operatori turistici auspicano l'adozione di regole uniformi, almeno internamente all´UE, in modo che il crescente desiderio di viaggiare non venga nuovamente arrestato.

Dal Global Consumer Survey condotto da Statista in collaborazione con ITB Berlin su un campione di oltre 60mila persone in 55 Paesi è emerso come le questioni ambientali influenzino il comportamento del 65% dei turisti, consapevoli del fatto che a causare gran parte delle emissioni nel settore turistico sarebbero i mezzi di trasporto, in particolare aerei (40%) ed auto (32%), mentre treni e pullman sarebbero responsabili solo del 3% delle emissioni. Secondo Statista il punto non è tuttavia tanto la consapevolezza dei turisti, da considerarsi ormai diffusa, quanto piuttosto la difficoltà per i viaggiatori nel valutare l'impatto ecologico di pacchetti, soggiorni e viaggi.

 

Dal 2023 l’ITB, cui è già possibile accreditarsi, diventerà una fiera esclusivamente per il trade. Il focus sul B2B è volto a garantire il necessario riposizionamento e una migliore fidelizzazione. 

  • LUFTHANSA, a causa della mancanza di personale, sia di volo sia di terra, sta cancellando centinaia di voli nel mese di luglio (circa 900 voli nazionali e intraeuropei in partenza/con destinazione Francoforte e Monaco). A questi si aggiunge un ulteriore centinaio di collegamenti, cancellati invece da Eurowings. In totale le cancellazioni riguardano circa il 5% della capienza totale offerta dal Gruppo nei weekend di luglio.
  • EASYJET: ha disposto la cancellazione di dodici voli al giorno da e per l'aeroporto di Berlino fino alla fine di agosto, per un totale di un migliaio di voli tra il 1° giugno e il 31 agosto. La ragione addotta dalla compagnia sarebbe il personale in malattia, ma pare si tratti piuttosto di carenza di personale di bordo.
  • AEROPORTO DI DÜSSELDORF: alla luce degli evidenti problemi connessi alla forte carenza di personale, il direttore Schnalke auspica la facilitazione dell'impiego di lavoratori provenienti da altri Paesi.
  • TUI, pur vedendo crollare il valore delle proprie azioni in borsa, arrivate ora a toccare i minimi storici, registra un +20% delle prenotazioni estive rispetto al 2019. Stefan Baumert, responsabile di TUI Deutschland, si dice ottimista rispetto all’estate, in quanto i Tedeschi hanno ripreso a spendere di più per le vacanze. Prenotano infatti sempre più spesso viaggi più lunghi e vogliono soggiornare in alloggi di qualità superiore. Maiorca, Turchia e Grecia sarebbero particolarmente richieste quest'anno.
  • DEUTSCHE BAHN: sta ampliando l’offerta di servizi in estate di un quinto rispetto al 2019, per un totale di oltre tre milioni di posti con anche nuovi collegamenti da Berlino, Dresda e Amburgo. DB ha inoltre messo a punto un nuovo portale di prenotazione (Bahn Easy) e prevede l'azzeramento delle commissioni per la maggior parte delle proprie 800 agenzie a partire dal 2023, data l'attuale tendenza a prenotare online.
  • SCHAUINSLAND: ha pubblicato 4 cataloghi invernali in cui propone una rosa di oltre 650 hotel in tutto il mondo. Un punto di forza del prossimo inverno è l'alloggio gratuito per i bambini. I prezzi per la stagione invernale 2022/2023 subiranno un aumento del 15% circa per via dell’inflazione e del caro-carburante. Sulle prenotazioni effettuate entro fine giugno restano però validi gli sconti che possono arrivare fino al 40%.
  • DER Touristik, che finora deteneva la metà delle azioni di Aldiana, dal 25 maggio ne detiene il 100% e l’ha dunque rilevata. L’obiettivo ora è di ampliare il portafoglio clienti, puntando in particolare sul segmento premium.

FONTE: Global Communication Experts