Tamponi per passeggeri provenienti dalla Francia all'aeroporto di Venezia VCE

24 settembre 2020
A seguito dell’ordinanza del Ministero della Salute del 21/9/2020, vi è l’obbligo di eseguire il tampone anche per i passeggeri rientranti dalle regioni francesi di Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Ile-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa Azzurra. A titolo esemplificativo, i principali aeroporti in queste aree sono quelli di Ajaccio, Bordeaux, Lione, Marsiglia, Nizza, Parigi, Tolosa.

In aeroporto è disponibile il servizio tamponi in concomitanza con l’operatività dei voli, non è necessario prenotarlo.

Rimane in vigore, come da ordinanze precedenti, l’obbligo di effettuare il tampone per i passeggeri in rientro da Spagna, Grecia, Malta, Croazia; è facoltativo invece per i passeggeri in rientro dalla Sardegna, come da ordinanza regionale.

Per i passeggeri in partenza non vi è al momento la possibilità di effettuare il tampone in aeroporto; raccomandiamo ai viaggiatori di consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it/ per conoscere le normative in vigore nel loro Paese di destinazione.

Visto l’evolversi dello scenario, consigliamo poi di consultare i siti dell’aeroporto e della propria ULSS per eventuali aggiornamenti e di contattare la propria Compagnia Aerea per le informazioni sui voli.

Ricordiamo infine che per i passeggeri rientranti dalle zone c.d. a rischio è possibile fare il tampone anche nella propria ULSS o presentare esito di tampone effettuato nelle precedenti 72 h.

Fonte: Aeroporti Gruppo SAVE
Aeroporti e networks
Scegli una sottovoce di menù
Iscriviti alla newsletter