Niente vaccinazione obbligatoria per i dipendenti del Cremlino

28 agosto 2020
Il portavoce del Presidente Dmitry Peskov ha dichiarato alla stampa che è esclusa la vaccinazione capillare contro il COVID-19 dei dipendenti dell’amministrazione presidenziale russa, specificando che però qualcuno potrebbe offrirsi volontario e testare il vaccino. “Ovviamente, non si può parlare di vaccinazione obbligatoria", ha affermato Peskov, aggiungendo che lui stesso non si vaccinerà contro il COVID-19 in quanto lo ha già contratto.

Leggi la notizia in lingua originale cliccando qui


Iscriviti alla newsletter