I russi risparmiano sui beni non essenziali

02 novembre 2020
Nel mese di ottobre l'indice di fiducia dei consumatori è sceso in Russia. La domanda si è spostata verso beni di prima necessità, portando le persone a spendere meno anche in viaggi e trasporti, secondo i dati rilevati dal maggiore istituto bancario digitale russo Tinkoff Bank. I russi risultano infatti aver speso il 10% in meno in abbigliamento e calzature, il 4% in meno in trasporti privati e pubblici. Le agenzie di viaggio hanno registrato un calo di fatturato del 10% nell'ultima settimana di ottobre. I moscoviti sembrano aver contenuto le spese più di altri, spendendo il 15% in meno nelle agenzie di viaggio e il 10% in meno in biglietti ferroviari, nonché il 12% in meno in vestiti e scarpe. 

Leggi la notizia in lingua originale cliccando qui


Iscriviti alla newsletter