OVERVIEW REPUBBLICA CECA

21 luglio 2021
Aggiornamenti e notizie dal mercato ceco e slovacco
Indicazioni aggiornate al 21 luglio 2021

SITUAZIONE GENERALE

Nella Repubblica Ceca, secondo l’Ufficio Statistica, attualmente il debito pubblico è di 2,4 miliardi di corone ceche (93,7 mio euro) con un’impennata  record di 256 miliardi di corone ceche (9,9 mld di euro) a giugno. Ipoteticamente ogni Ceco deve 225.900 corone ceche (8.822 euro) . L'inflazione su base annua ha subito un rallentamento a giugno: a fine aprile era del 3,1%, ora è scesa al 2,8%. La Banca nazionale ceca vorrebbe mantenerla al di sotto del 3%. 

La Commissione europea  prevede  che quest'anno l'economia ceca crescerà più rapidamente del previsto. Dal 3,4% inizialmente ipotizzato per il 2021 si prevede che cresca fino al 3,9  e al 4,5% nel 2022. 

Per quanto riguarda i cittadini, circa il 61% dei Cechi non ha dovuto toccare i propri risparmi durante la pandemia. Il 40% dei Cechi si aspetta che la propria situazione finanziaria migliori nei prossimi mesi e solo il 3,5% dei Cechi ha dovuto  contrarre prestiti perché colpiti dalla crisi. La disoccupazione è diminuita  a  giugno  grazie alla ripresa dell'economia ed il tasso è sceso dal  3,9% di maggio al 3,7% di giugno. Il tenore di vita in generale non è stato influenzato dalla pandemia in quanto i dati mostrano che il tenore di vita è quasi lo stesso del 2019. La maggior parte delle famiglie ceche prevede che lo sviluppo del loro tenore di vita sia positivo. Il gruppo maggiormente colpito dalla pandemia sono state le persone di età “produttiva” tra i 45 e i 60 anni.

Fra le misure adottate dal Governo, emerge come il Ministero dello Sviluppo Regionale dedicherà 46 milioni di euro al turismo ogni anno (fra i settori più colpiti). Il governo ha approvato la strategia per lo sviluppo turistico 2030. La maggior parte delle risorse andrà a  CzechTourism per sostenere  il  marchio della  nazione ceca. Il turismo ceco riceverà ogni anno 21,8 milioni di euro. Il ministero dello Sviluppo regionale ha versato 1,5 milioni di euro ai grandi TO e 14,6 milioni di euro alle imprese del settore turistico. Sono stati in grado di aiutare in media 4 candidati su 6. 

Per quanto riguarda la situazione pandemica, mercoledì 21 luglio il numero di persone risultate positive era di 235. Il numero di nuove infezioni è inferiore su base settimanale per il quarto giorno consecutivo. Per i servizi (parrucchieri, centri estetici), gli esercizi (ristoranti, bar, hotel) o gli eventi è garantito l’accesso a coloro che rispettano le condizioni del cosiddetto OTN (vaccinazione, test o guarigione). 

Sul fronte vaccinale, attualmente il 41% delle persone ha già ottenuto  entrambe le dosi e dal 1° luglio è stato aperta la fascia di età  dai 12 anni in su.  Al momento, fino a settembre,  ogni cittadino ceco può usufruire  ogni mese di 4 test rapidi antigenici e 2 test PCR gratuitamente.


In merito alla situazione economica della Slovacchia, il disavanzo del bilancio dello Stato ha superato i 3,4 miliardi di euro dopo i primi sei mesi del 2021. L'inflazione in Slovacchia è in costante crescita. A giugno è salita dallo 0,6% al 2,9%, una crescita più lenta rispetto al mese precedente, ma abbastanza preoccupante. Il salario minimo comunque è aumentato del 7,4% nel 2021, ed è la seconda crescita più alta dell'UE.  In Slovacchia almeno il 4% dei dipendenti  viene retribuito con un salario minimo. Il salario minimo è salito a 623 euro  al mese. Circa un terzo degli Slovacchi non può permettersi una vacanza  quest'anno. La maggior parte di loro non è in grado di prendersi nemmeno uno o due giorni di riposo. Il numero di società a rischio fallimento è aumentato di  circa 3.000 dall'inizio del 2021, in ogni caso 40 in meno rispetto al 2020.  

Sul fronte vaccinale il numero di persone vaccinate con la prima dose è di 2.211.340 (40,62%) , il numero di persone vaccinate con la seconda dose è di 1.898.399 (34,56%).


 
 

SITUAZIONE VIAGGI E TURISMO

  • QUADRO EPIDEMIOLOGICO: (Repubblica Ceca) Graduali allentamenti dallo scorso 31 maggio; adozione del sistema Europeo per spostamenti; (Slovacchia) Revoca dello stato di emergenza con allentamenti dal 31 maggio; adozione del sistema Europeo per spostamenti.
  • SITUAZIONE VIAGGI:  La Repubblica Ceca distingue 4 categorie di Paesi: a basso rischio (verdi, attualmente Italia, Germania, Slovacchia, Slovenia, Polonia, Ungheria, Islanda, ecc.), a medio rischio (arancioni, Francia, Repubblica d'Irlanda, Belgio, Danimarca, Finlandia e Grecia ecc.), ad alto rischio (rossi, tra cui Spagna, Portogallo, Olanda, Malta ecc.) e a rischio molto alto (rossi scuro, tra cui Cipro e gran parte dei Paesi extra UE come Regno Unito, Russia, ecc). 

    Dal 9 luglio 2021 al rientro dai Paesi verdi i Cechi prima della partenza devono compilare un modulo online ed effettuare un test antigenico nelle 48 ore precedenti l'arrivo o un test molecolare nelle 72 ore precedenti, oppure essere in possesso del Certificato Digitale UE /Green Pass. I Cechi che arrivano con mezzo privato possono sostituire il tampone richiesto prima della partenza con un tampone effettuato entro 5 giorni dall'ingresso in Repubblica Ceca.
    Per il transito in Austria e in Germania non sono necessari documenti speciali.
    La Slovacchia richiede a chi provenga dai Paesi c.d. “verdi” (UE, Israele, Norvegia ecc.)  di registrare il proprio ingresso online (https://korona.gov.sk/ehranica/) e, se non vaccinato o guarito da Covid, impone una quarantena di 14 giorni che è possibile evitare a seguito dell’esito negativo del test che può essere effettuato 5 giorni dopo l’arrivo in Slovacchia.
    L’Italia include la Repubblica Ceca e la Slovacchia  tra i Paesi della lista “C”, informazioni per l’ingresso disponibili al seguente link: https://www.trentinomarketing.org/it/trentino-suite/restart-riaprire-preparati-e-informati/arrivare-in-trentino-info-utili/
  • VOLI: voli diretti con Ryanair da Praga per Bergamo (cinque volte a settimana) e per Bologna  (due volte a settimana). EasyJet su Milano e da settembre ottobre sono previste altre rotte operate da altri vettori.



L’Associazione ceca delle agenzie di viaggio è preoccupata che  l'instabilità delle misure, delle norme e delle restrizioni di viaggio porterà ulteriori  disagi e problemi al settore. Secondo il CTU, le perdite nel turismo ceco sono state superiori a 6,3 miliardi di euro dall'inizio della pandemia e si prevede che il calo della domanda di servizi turistici sarà del 40-60%. Nel 2019 il turismo costituiva il 3% del PIL ceco e impiegava 250.000 persone. Il Ministero dello Sviluppo Regionale ha registrato 626 agenzie a luglio 2021 mentre a gennaio 2020 erano 856.

Nel contempo, le agenzie e i TO, pur avendo diverse richieste e lavoro, hanno problemi nel reperire personale  qualificato, che a causa  dell’instabilità del settore turistico, si sta spostando su altri settori. 

Per quanto riguarda i voucher vacanza rilasciati nel 2020, secondo Petr Novotný di ATA, alcuni dei clienti stanno già prenotando le vacanze sci, usufruendo dei voucher delle loro prenotazioni precedenti. La policy prevede che se il cliente non prenota un viaggio con il voucher, l'agenzia deve rimborsare i soldi. Al momento si  quantifica che il valore dei buoni non usufruiti o non ancora rimborsati sia  pari a un importo totale di circa 78,1 milioni di euro. A questo proposito l’ATA sta chiedendo un intervento del Governo sia per la questione voucher che per l'assicurazione fallimentare.


Da un sondaggio (panel di 1000 persone) Czech Tourism è emerso che il 41% dei Cechi prevede di utilizzare tutte le ferie annuali, il 14% degli intervistati ha ricevuto richieste dal  proprio datore di lavoro di non recarsi all'estero quest'anno e il 70% ha intenzione di stipulare  un'assicurazione per i viaggi  all'estero. 

Altra tendenza interessante è legata alla montagna: secondo l'Associazione delle zone di montagna, l'interesse dei Cechi per le vacanze in montagna sta crescendo con una modalità di  viaggio  sempre più indipendente.  Cresce molto anche l’acquisto di beni online:  le vendite di equipaggiamenti e altre attrezzature da viaggio sono cresciute di oltre il 50% Gli aumenti maggiori si sono registrati nel settore del trekking e del campeggio.





Flash news trasporti e Tour Operator

  • AEROPORTO VACLAV HAVEL DI PRAGA: operano più di 35 compagnie aeree su oltre 100 destinazioni. Il traffico è aumentato del 30% a maggio 2021 rispetto ad aprile 2021 e invece del 1500% rispetto a maggio scorso 2020.
  • Ryanair: sta operando più di 100 voli a settimana da Praga verso più di 30 destinazioni. EasyJet è tornata all'aeroporto di Praga nello scorso mese di giugno ed ha riaperto le rotte per Barcellona, Ginevra, Amsterdam, Milano e Londra. WizzAir riaprirà il collegamento per Napoli  da settembre. Eurowings  aprirà a Praga entro la fine di ottobre. Lay aprirà le rotte per Milano, Barcellona, Isole Canarie  e Copenaghen.
  • Flixbus attualmente ha un collegamento direttamente da Praga a Trento ogni venerdì.
  • ČEDOK ha già iniziato a vendere pacchetti sci per la stagione invernale 2021/2022.
  • NEV-DAMA sta promuovendo la loro campagna "ti portiamo l'estate via mare o in montagna" ed ha iniziato la promozione anche di destinazioni invernali, al momento promuovono Kaprun in Austria. 
  • INVIA sta ancora promuovendo destinazioni esotiche unite a destinazioni marittime europee fra cui Grecia, Bulgaria, Turchia o Croazia. .
  • TO ALEXANDRIA promuove Bulgaria, Grecia e Turchia. Anche l'Italia è promossa come destinazione marittima, mentre la destinazione di montagna principale è la Slovenia.
  • EXIM TOURS offre destinazioni mare: promuovono l'Italia sulla loro pagina principale con lo slogan "Con amore per l'Italia - torni in Repubblica Ceca senza restrizioni".
  • Ceskekormidlo.cz ha già iniziato a vendere soggiorni benessere autunnali e la destinazione più promossa è la Slovenia.
  • ALPINA: si concentra principalmente sulle vacanze attive e sull'offerta in montagna. Nella loro pagina principale, promuovono il ciclismo così come le escursioni e le vie ferrate. Hanno iniziato a offrire pacchetti invernali di sci o sci alpinismo in Ucraina, Dachstein o montagne ceche.






  

FONTE: Travel Advance

Iscriviti alla newsletter