OVERVIEW POLONIA

7 APRILE 2021
Aggiornamenti e notizie dal mercato polacco
Indicazioni aggiornate al 7 aprile 2021

SITUAZIONE GENERALE

In Polonia, dove il 7 aprile si sono registrati quasi 15mila nuovi contagi e il numero dei decessi ha ormai superato i 55mila, il Ministro della Salute Adam Niedzielski ha annunciato che le restrizioni in essere, la cui scadenza era prevista per il 9 aprile, resteranno in vigore fino al 18 aprile. Scopo del prolungamento delle misure è consentire la valutazione dell'impatto delle festività pasquali sull’andamento della situazione epidemica. Durante il suo intervento, Niedzielski ha precisato come la variante inglese sia ormai quella dominante e sottolineato che la flessione dei casi è un indicatore ancora insufficiente per introdurre degli allentamenti. In tutto il Paese restano pertanto ancora chiusi centri commerciali, hotel, musei, cinema, teatri, ristoranti e bar, piscine e palestre; i negozi prevedono ingressi contingentati; tutte le scuole di ordine e grado riprendono la didattica a distanza.

Grazie alla maggiore disponibilità di vaccini, si è potuta imprimere un’accelerazione al programma nazionale di immunizzazione, al quale dal 12 aprile potranno partecipare anche le persone dai 48 ai 59 anni. Alla data del 7 aprile il numero di somministrazioni effettuate era pari a 6,7 milioni e quello delle persone vaccinate con entrambe le dosi superava i 2 milioni, portando la percentuale degli immunizzati al 6,4%.

Secondo i dati forniti dell'Ufficio Centrale di Statistica, nel 2020 il deficit pubblico polacco sarebbe salito al 6,9% del PIL, contro lo 0,7% del 2019, dato comunque inferiore se comparato con quello del 2009, quando si attestava al 7,3%.

 

SITUAZIONE VIAGGI E TURISMO

 

  • QUADRO EPIDEMIOLOGICO: Estensione delle misure in essere al 18 aprile.
  • SITUAZIONE TURISMO: Dal 30 marzo per coloro che provengono da altri Paesi Schengen con qualsiasi mezzo di trasporto è obbligatorio sottoporsi a una quarantena di 10 giorni, salvo presentazione di un tampone negativo - PCR o antigenico - eseguito non oltre le 48 ore antecedenti l’ingresso nel territorio polacco. E’ però possibile abbreviare la quarantena, presentando il risultato negativo di un tampone eseguito in Polonia nelle 48 ore successive all’ingresso. Esentate dalla quarantena sono invece le persone completamente vaccinate con un vaccino autorizzato dall'UE.                  
    L’Italia in base all’ordinanza 2 aprile 2021 del Ministro della Salute ha prorogato fino al 30 aprile le limitazioni disposte per coloro che abbiano soggiornato o transitato nei quattordici giorni antecedenti in uno Stato dell’elenco C (nel quale figura anche la Polonia), richiedendo loro di presentare l´esito negativo di un tampone (molecolare o antigenico) effettuato nelle 48 ore prima dell´arrivo, di osservare a prescindere dall’esito del test molecolare o antigenico la quarantena per un periodo di cinque giorni e, al termine dei cinque giorni, di sottoporsi ad ulteriore test.
    Germania, Slovenia, Austria, Repubblica Ceca, Francia, Svizzera e Bulgaria, considerandola Paese a rischio, impongono restrizioni (test o quarantena) ai viaggiatori in arrivo dalla Polonia. Ungheria, Danimarca, Russia, Norvegia hanno invece temporaneamente chiuso le loro frontiere ai cittadini polacchi. 
  • VOLI: I collegamenti diretti da/per l’Italia vengono operati in numero ridotto.
    Wizz Air, che ha ripristinato il collegamento da Varsavia per Bergamo ad inizio marzo, ha invece sospeso i voli da Varsavia su Verona fino al 15 gennaio 2022, quelli su Bergamo da Danzica fino al 1° giugno, quelli da Katowice fino al 31 maggio e quelli su Milano da Cracovia fino al 31 maggio. 
    Ryanair ha ripristinato i voli su Bergamo da Varsavia e Cracovia, tenendo invece sospesi quelli da Poznan fino al 1° maggio. 
    LOT, che ha ripristinato il collegamento da Varsavia su Milano, ha prorogato la sospensione di quello su Venezia fino al 29 aprile.



Il Fondo Rimborsi sta ultimando la liquidazione ai clienti dei TO delle somme versate per viaggi cancellati causa pandemia. Da ottobre sono stati erogati oltre 49 milioni di euro a oltre 110mila soggetti tra privati e aziende.


 

Flash news trasporti e Tour Operator

  • TO VARI: Tutti i principali TO polacchi stanno promuovendo la stagione estiva, riproponendo le destinazioni classiche, tra cui Turchia, Grecia, Egitto, Spagna, Tunisia e Bulgaria.
  • ITAKA  ha avviato la vendita della stagione invernale 2021/22. L'offerta include destinazioni quali Italia, Spagna, Slovacchia, Repubblica Ceca, Bulgaria, Austria e Polonia. In Italia vengono proposte 58 stazioni sciistiche per viaggi che durano in media 6-8 giorni.
  • RAINBOW è stato eletto miglior datore di lavoro tra le agenzie di viaggio polacche e si è classificato al 41° posto come TO, grazie alle valutazioni dei dipendenti che risultano molto soddisfatti delle condizioni di lavoro.
  • TRAVELPLANET: Secondo i dati della seconda maggiore OTA polacca, l'Italia è attualmente al 12° posto tra le destinazioni più richieste per l'estate 2021, laddove a salire sul podio sono Turchia, Grecia ed Egitto.
  • AEROPORTI VARI: In estate l'aeroporto di Danzica prevede di operare 76 collegamenti verso 20 Paesi, tra cui Spagna, Grecia, Regno Unito, Cipro e Italia (Pisa e Milano). L'aeroporto di Katowice intende garantire 132 collegamenti regolari verso 32 Paesi dislocati in Europa, Asia, Africa e Nord America. I collegamenti con l'Italia riguarderanno Milano, Roma, Forlì, Perugia, Olbia e Catania. L'aeroporto Chopin prevede infine di lanciare oltre 130 rotte regolari nella stagione estiva.
  • LOT intende concentrarsi maggiormente sulle destinazioni turistiche lanciando nuovi collegamenti. Il vettore attiverà così nuovi collegamenti da Varsavia per le isole Canarie, le Baleari, le isole greche e la Grecia, Malta, Faro, Malaga, Bangkok, Burgas, Batumi, Lamezia-Terme, Tianjin e Dubai. La compagnia intende invece cancellare i collegamenti da Varsavia a Kaliningrad, Norimberga, Mosca, Hannover e Kharkiv e ridurre la frequenza di quelli da Varsavia verso destinazioni europee (tra cui Amsterdam, Parigi, Francoforte, Ginevra, Milano-MXP, Vilnius) e verso altre città polacche.
  • RYANAIR lancerà nuovi collegamenti dalla Polonia in estate. L'orario estivo del vettore prevede infatti otto nuove rotte da tre aeroporti polacchi verso Italia, Grecia, Croazia, Danimarca e Norvegia. Relativamente all’Italia, la compagnia volerà da Varsavia-Modlin a Bari e Catania, nonché da Katowice a Trapani.



FONTE: Travel Advance

Iscriviti alla newsletter