OVERVIEW POLONIA

09 LUGLIO 2021
Aggiornamenti e notizie dal mercato polacco
Indicazioni aggiornate al 9 luglio 2021

SITUAZIONE GENERALE

In Polonia la situazione sanitaria sta migliorando e, grazie alla diminuzione dei casi di infezione da Covid-19, a giugno molte restrizioni sono state revocate.
Dal 26 giugno gli hotel possono gestire una capacità del 75% e non più del 50%, limite nel quale non sono inclusi gli ospiti vaccinati e i bambini, mentre per bar e ristoranti il limite è quello del 50% della capienza.

Rimane in vigore l’obbligo di indossare le mascherine al chiuso in tutti gli spazi pubblici e di mantenere il distanziamento di almeno 1,5m. La partecipazione agli eventi è limitata ad un massimo di 150 persone con protocolli sanitari rigidi. Niente pubblico invece per gli eventi sportivi.   
Musei, cinema, teatri, gallerie e biblioteche sono aperti, gli impianti sportivi al 50% della capacità mentre rimangono chiuse le palestre. Le scuole e gli asili sono aperti e si mantiene la didattica a distanza per gli studenti universitari.

Prosegue la campagna vaccinale con 14,2 milioni di persone completamente immunizzate alla data del 7 luglio (pari al 44,8%) mentre il 54,2% della popolazione ha ricevuto almeno la prima dose.
Dal 7 giugno è stata aperta la possibilità di vaccinazione anche a tutti i ragazzi maggiori di 12 anni.

La situazione economica è in graduale ripresa. Secondo le fonti governative, il fatturato del commercio estero nel periodo gennaio-aprile 2021 è aumentato annualmente in termini di esportazioni del 25,6%, arrivando a 90 miliardi di euro, e per le importazioni del 22,0% raggiungendo 87 miliardi di euro, quasi cinque volte superiore rispetto allo scorso anno.
Il saldo positivo si è attestato a 3,5 miliardi di EUR (rispetto a 0,75 miliardi di EUR nel corrispondente periodo dell'anno precedente).

Secondo l'Ufficio statistico polacco gli effetti delle riaperture dei negozi sono impressionanti e a maggio le vendite sono aumentate in modo significativo, del 13,9% su base annua e dell'8,2% su base mensile, raggiungendo il livello più alto della storia.

Anche l’occupazione media nel settore delle imprese è in fase di recupero (+0,3% su base mensile; +2,7% a/a) e il numero dei posti di lavoro creati nel primo trimestre del 2021 è superiore rispetto a quello dell’anno precedente.

 
 

SITUAZIONE VIAGGI E TURISMO

 

  • QUADRO EPIDEMIOLOGICO: Graduali allentamenti dal 26 giugno.
  • SITUAZIONE VIAGGI: Rientro in Polonia da Paesi Schengen con qualsiasi mezzo di trasporto presentando il Green Pass o un tampone negativo - PCR o antigenico - eseguito non oltre le 48 ore antecedenti l’ingresso nel territorio polacco. Se sprovvisti è necessario sottoporsi a una quarantena di 10 giorni, che potrà essere abbreviata con il risultato negativo di un tampone eseguito in Polonia nelle 48 ore successive all’ingresso.  
                    
    L’Italia include la Polonia tra i Paesi della lista “C”, informazioni per l’ingresso disponibili al seguente link: https://www.trentinomarketing.org/it/trentino-suite/restart-riaprire-preparati-e-informati/arrivare-in-trentino-info-utili/
  • VOLI: Non si prevedono ulteriori divieti di volo.  
     


Gli aeroporti di Varsavia, Breslavia, Danzica, Cracovia, Katowice, Bydgoszcz e Poznan hanno predisposto un punto diagnostico per effettuare test antigenici rapidi per i viaggiatori.

Rimangono limitati i collegamenti aerei diretti tra la Polonia e l’Italia. La settimana scorsa sono stati ripristinati i voli Breslavia-Milano operati da Ryanair e Varsavia-Venezia operati da LOT, sono ripresi quindi quasi tutti i collegamenti verso il Nord Italia offerti da questi vettori. Ripristinati i collegamenti di Wizz Air su Milano-Bergamo da Varsavia, Gdansk e Katowice, rimangono invece sospesi fino al 15 gennaio 2022 i voli da Varsavia su Torino e Verona, fino al 17 settembre su Bologna e il Cracovia-Milano Malpensa-Cracovia fino al 6 settembre.

In questa stagione estiva i turisti polacchi  per organizzare le proprie vacanze   si affidano volentieri  a TO e agenzie di viaggio, per questioni di sicurezza e maggiori garanzie. 

I Travel Trade Media hanno dato molta rilevanza alla notizia sull’abolizione delle restrizioni in Italia e sull'apertura delle frontiere per i viaggiatori in possesso del  green pass. TOs e travel media stanno promuovendo l'Italia come destinazione per le vacanze, soprattutto l’Italia meridionale, la Sardegna e la Sicilia.


 

Flash news trasporti e Tour Operator

  • I principali TO polacchi promuovono la vacanza balneare  per la stagione estiva 2021 e destinazioni esotiche per la stagione invernale 2021/22,  ma non mancano offerte legate alla vacanza in montagna proposte da  TO come Rainbow e Nekera. Al momento la proposta invernale è pubblicate sui siti, ma è ancora presto per la campagna promozionale . 
  • Lumiwings:  dal 2 luglio ha iniziato a volare in Italia da Łódź, primo collegamento con il nostro Paese  della compagnia. Il martedì opererà  su Forlì e Trapani mentre  il venerdì  su Forlì e Palermo.
  • Il prezzo dei biglietti aerei per le destinazioni turistiche più popolari per i Polacchi è aumentato in media del 30%. L’aumento maggiore (45%) è stato registrato nel caso dei biglietti aerei per la Spagna e per la città greche (38%). Un +18% per le città italiane. Nonostante i rincari queste rimangono le destinazioni preferite dai Polacchi per quest’anno.
  • A maggio l’aeroporto Varsavia-Chopin ha registrato un incremento del 42% rispetto al mese precedente, con Punta Cana nella Repubblica Dominicana quale destinazione maggiormente selezionata. Secondo posto per Marsa Alam in Egitto e il Messico con Cancun a seguire.
  • Aeroporto di Cracovia: a giugno ha gestito 202,5 mila passeggeri, con un aumento del 160% rispetto a maggio 2021 e un aumento del 1442% sull’anno precedente.
  • Secondo i dati di fly.pl, tra la fine di aprile e l'inizio di maggio i TO hanno registrato un forte aumento delle vendite per i viaggi per vacanze. Le statistiche del portale vedono fra le destinazioni preferite dai clienti per le vacanze la Grecia al primo posto (22%), seguita da Turchia (21,4%) ed Egitto (15,9%). Le destinazioni esotiche come Repubblica Dominicana, Maldive, Dubai, Messico e Capo Verde rappresentano il 4,7% delle destinazioni preferite, in aumento rispetto alle precedenti stagioni estive (nel 2020 la quota di destinazioni esotiche per l'estate è stata dello 0,2% e nel 2019 era dell'1,6%). In generale viene scelta più volentieri una sistemazione di alto livello: il 42,1% degli utenti ha optato infatti per un hotel a quattro stelle e il 32,5% ha scelto hotel a cinque stelle. La vacanza all-inclusive è stata scelta dal 77,9% dei visitatori del portale. Quest’anno il prezzo medio dei pacchetti vacanza è aumentato in modo significativo (ca 1.500 €) ed è superiore del 16,5% rispetto al 2019 e del 38,2% rispetto al 2020. Ciò è dovuto principalmente dall’aumento nella scelta di destinazioni esotiche.
  • Travellanet.pl riporta che il numero di prenotazioni effettuate attraverso i TO da metà maggio a metà giugno è simile allo stesso periodo del 2019 e riferisce che l'interesse per l'acquisto di vacanze è superiore alle attese. Anche fra i clienti di Travelplanet.pl le due destinazioni più popolari rimangono Turchia e Grecia, prenotate dal 51% dei vacanzieri. L’Italia è stata prenotata dallo 0,7% dei clienti per un costo medio a pacchetto vacanza di ca. 560 €.
  • Il portale polacco Nocowanie.pl, specializzato nella ricerca di alloggi, documenta una grande richiesta per il mare polacco con case vacanza quale sistemazione preferita.

     
FONTE: Travel Advance
Polonia
Iscriviti alla newsletter