Fiducia riacquistata o timore di intraprendere una vacanza all’estero?

25 maggio 2020
Un sondaggio condotto dall’agenzia DVJ Insights su 500 persone rivela che il numero di Olandesi che ha intenzione di andare in vacanza quest’estate è sceso del 36%. Prima dell’emergenza Covid-19 la percentuale dei vacanzieri desiderosi di trascorrere le vacanze all’estero si attestava intorno al 75%, dato sceso ora al 40%. Non è noto quali saranno le destinazioni scelte per i viaggi.

Un altro dato interessante emerso dal sondaggio è che il numero dei vacanzieri che preferiranno una vacanza nei Paesi Bassi è raddoppiato al 51%.

Tuttavia pare che gli Olandesi stiano acquisendo sempre maggiore fiducia nei viaggi. Lo rivela il numero crescente di ricerche per destinazioni internazionali effettuate sulla piattaforma Skyscanner, aumentato del 29% tra gli Olandesi nelle ultime due settimane. La Grecia è la destinazione più ricercata con un aumento del 91%.

L’intenzione dei Paesi Bassi di stringere alleanze con i Paesi vicini per creare una sorta di “bolla di viaggio” (Travel bubble)  è stata accolta positivamente dagli Europei, desiderosi di ricominciare a viaggiare. Questo progetto è il risultato delle comunicazioni fatte da Italia, Spagna e Grecia in merito alla riapertura del turismo.

Ciò nonostante una vacanza domestica pare essere ancora l’opzione più popolare. Il 74% degli Olandesi intervistati ritiene che la situazione dei viaggi interni stia migliorando, un dato questo superiore alla media europea del 65%.

Leggi la notizia in lingua originale cliccando qui e qui
Iscriviti alla newsletter