Enit interviene all’ITB sull’area Dach

9 marzo 2022
Enit, che intende rendere sempre più centrali accessibilità, sostenibilità e innovazione, intervenendo all’ITB, ha sottolineato che oltre ai viaggiatori nazionali a sostenere la ripresa saranno i Paesi europei vicini, tra cui Germania, Austria e Svizzera. A confermarlo sarebbe lo scenario internazionale secondo cui fino al 2024 ad avere maggiore rilevanza saranno proprio i flussi turistici domestici e di prossimità.
 “L'area Dach rappresenta il principale bacino di utenza turistico, confermando la preferenza delle destinazioni italiane anche durante e dopo la pandemia”. Nel 2022 l'attenzione andrà in particolare alle grandi città, al turismo slow e outdoor e ai percorsi turistici meno battuti”, ha precisato nel proprio intervento Roberta Garibaldi, amministratore delegato Enit.

Leggi la notizia in lingua originale cliccando qui


Germania
Scegli una sottovoce di menù
Iscriviti alla newsletter