03 giugno 2020
CONFERMATA LA REVOCA DELL'AVVISO DI VIAGGIO DAL 15 GIUGNO
Il Governo federale tedesco ha confermato oggi (3 giugno) che il divieto di viaggio per motivi turistici sarà revocato per 31 Paesi a partire dal 15 giugno, se la situazione sanitaria resterà sotto controllo, e sostituito da consigli di viaggio specifici per ogni stato.
“Non è stata una decisione facile”, ha dichiarato il ministro degli Esteri Heiko Maas, “so che questa decisione porta con sé grandi speranze e grandi aspettative”. Tuttavia il Ministro ha aggiunto: “L’allerta viaggio non è un divieto e gli avvisi di viaggio non sono inviti a viaggiare”, mentre continua a sconsigliare di intraprendere viaggi in determinati Paesi, come per esempio in Gran Bretagna, fintanto che viene richiesta una quarantena di 14 giorni.
Ciò vale anche nel caso in cui i singoli Paesi non adottino le misure necessarie per proteggere sufficientemente dalle infezioni il settore del turismo.

Gli stati che potranno beneficiare della revoca sono i 26 Paesi partner della Germania nell'Unione Europea, il Regno Unito e i quattro Paesi dell'area Schengen che non sono soggetti a controlli alle frontiere che non sono membri dell'UE: Islanda, Norvegia, Svizzera e Liechtenstein.
La revoca è posticipata per Norvegia e Spagna, che applicano ancora divieti di ingresso oltre il 15 giugno.

Da metà giugno verranno fornite informazioni di viaggio differenziate per ciascun Paese in modo che i viaggiatori possano scegliere se viaggiare o meno.

Leggi la notizia in lingua originale cliccando qui
Iscriviti alla newsletter