Test anziché quarantena

26 gennaio 2021
L'associazione dei vettori aerei svizzeri Aerosuisse, ritenendo che la quarantena obbligatoria per chi proviene da zone a rischio equivalga di fatto a un divieto di viaggio, ne giudica gli effetti "sproporzionati" e sostiene invece l’adozione di test pre-volo, sia PCR che antigenici, il cui risultato negativo “dovrebbe permettere di abbreviare o evitare la quarantena”, come precisato nel comunicato-stampa del 26 gennaio. 

Leggi la notizia in lingua originale cliccando qui


Austria e Svizzera
Scegli una sottovoce di menù
Iscriviti alla newsletter