Ue lancia il «green pass» Covid entro l'estate per viaggiare liberamente

17 marzo 2021
Il certificato verde sarà disponibile, gratuitamente, in formato digitale o cartaceo. La proposta della Commissione dovrà essere discussa

Non si chiama passaporto ma “certificato verde digitale” per facilitare la libera circolazione sicura all'interno della Ue durante la pandemia. La prova che una persona è stata vaccinata contro Covid-19, ha ricevuto un risultato negativo del test o si è ripresa da Covid-19. Sarà disponibile, gratuitamente, in formato digitale o cartaceo. Includerà un codice QR per garantire la sicurezza e l'autenticità del certificato. È la proposta legislativa della Commissione europea che istituisce un quadro comune di riferimento per facilitare la convivenza con il Covid-19. La proposta, su cui non tutti i Governi sono d’accordo, verrà discussa la prossima settimana al vertice dei leader.

Questo vero e proprio Covid Pass, è bene sottolinearlo, non sarà esclusivamente un passaporto vaccinale, facendo così cadere le accuse di essere strumento discriminatorio. Inoltre, essendo una misura temporanea, il suo impiego sarà sospeso quando l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) dichiarerà la fine dell’emergenza sanitaria internazionale.

Scopri di più cliccando qui o cliccando qui
Iscriviti alla newsletter