tmnews
febbraio
Giro d'Italia e SSC Napoli per la ricostruzione
Procede senza sosta la ricostruzione nelle valli colpite dalle avversità meteo dello scorso autunno: una comunità che si è stretta attorno ai territori più danneggiati

Anche lo Sport intende stare a fianco di chi ha avviato una macchina operativa ininterrottamente al lavoro ospitando grandi eventi nelle zone messe a dura prova dalla recente calamità naturale, così da contribuire in parte al loro rilancio economico.

Con questo auspicio è stato rinnovato un contratto triennale con SSC Napoli, sodalizio che da nove stagioni è stato capace di richiamare ogni estate a Dimaro e nell'intera Val di Sole oltre 40.000 persone, che quest'anno farà il suo ritorno dal 6 al 26 luglio.

Anche il Giro d'Italia, la grande corsa rosa che da sempre ha un fortissimo legame col Trentino con oltre 158 partenze e arrivi nelle sue 102 edizioni, ha voluto omaggiare questi territori ospitando, il 29 maggio, la diciasettesima tappa con partenza a Commezzadura in Val di Sole ed arrivo ad Anterselva. A seguire l'arrivo della diciannovesima tappa il 31 maggio a San Martino di Castrozza; la corsa ripartirà poi l'indomani da Feltre con il Gran Premio della Montagna: una tappa pedalata prevalentemente in Trentino con passaggio sul Passo Manghen, che per l’occasione tornerà a ricollegare Valsugana e Valle di Fiemme. L’arrivo sulla sommità della montagna sarà dedicato ai Vigili del Fuoco Volontari che, anche nel 1958, si impegnarono per l’originaria costruzione del collegamento.
Arrivati in Primiero la corsa affronterà il Passo Rolle, penultima salita prima della cronometro conclusiva di Verona.
Iscriviti alla newsletter