tmnews
23-30 marzo
Focus Israele: un mercato turistico dalle grandi potenzialità
Realtà interessante ed in grande sviluppo nonostante conti meno di 9 milioni di abitanti

Il Trentino nel 2018* ha registrato oltre 100mila presenze, con una permanenza media di 4 notti (5,4 in inverno e 2,7 in estate) e una crescita sul quinquennio precedente del 50% in estate e del 114% in inverno.
I turisti israeliani godono di un buon potere d'acquisto, di un livello culturale medio-alto e di una propensione al viaggio molto elevata, prediligendo pacchetti all inclusive o fly&drive.


La principale destinazione è l’Europa (60%), con in testa Italia, UK e Francia. La mèta preferita in Trentino è il Lago di Garda (20-30mila arrivi all'anno), seguito da città d'arte, agriturismi e località sciistiche e termali. Sempre più apprezzati i temi natura ed avventura, in primis le Dolomiti, cicloturismo ed enogastronomia.

Da tempo Trentino Marketing si confronta con questo mercato per svilupparne le potenzialità. Ottimi contatti, ad esempio, sono emersi dal workshop di Tel Aviv dello scorso ottobre organizzato con la Camera di Commercio locale, nel quale, insieme a sei ApT di ambito, è stato presentato il prodotto invernale a diversi operatori selezionati.

Anche grazie a questi incontri, nel mese di marzo, la Val di Fassa ha ospitato una site-inspection del product manager di ISSTA, uno dei più rilevanti TO locali. Già assodata invece la partnership con il TO SkiDeal, che ha nuovamente scelto Canazei per la SkiDealWeek (23-30 marzo), con neve e divertimento per oltre 1200 partecipanti.

*novembre 2017 - ottobre 2018, dati relativi al solo comparto alberghiero
Fonti: Dati ISPAT, ENIT, Farnesina, ISTAT


Leggi qui il Rapporto ENIT 2017

Iscriviti alla newsletter