2021
29 giugno
Un'immersione in Trentino per i passeggeri in arrivo al Catullo
Le immagini dei boschi, dei laghi e delle montagne trentine, a cominciare dalle Dolomiti, accoglieranno i passeggeri nel Terminal Arrivi dell’aeroporto veronese fino all’anno olimpico del 2026

Presentato martedì l’accordo di partnership tra Catullo, Società di gestione dell’aeroporto di Verona, e Provincia autonoma di Trento, finalizzato alla promozione del territorio trentino presso lo scalo scaligero attraverso pannelli e vetrofanie realizzati con il supporto creativo e tecnico di Trentino Marketing.

Il forte legame tra aeroporto e territorio trentino è ulteriormente sottolineato da due grandi insegne “Trentino, your gateway to the Dolomites” poste sopra le facciate del lato arrivi del terminal che dà sul piazzale aeromobili.

La partnership, originale e unica nel suo genere, accompagnerà l’intera esperienza olimpica e quindi durerà sino a tutto il 2026, con una grafica che di volta in volta si adatterà alle stagioni e ai temi che il Trentino intenderà proporre ai milioni di passeggeri che transiteranno dal terminal.

Qui gli interventi alla conferenza stampa di ieri:

Paolo Arena, Presidente di Catullo: “Il Catullo rappresenta una fondamentale porta d’accesso alle montagne e al territorio del Trentino e la partnership con la Provincia autonoma di Trento consolida un legame che si intensificherà ulteriormente per l’accoglienza di importanti flussi di visitatori previsti per le Olimpiadi invernali 2026”.

Monica Scarpa, Amministratore Delegato Catullo: “Il lavoro di collaborazione sviluppato con la Provincia autonoma di Trento e Trentino Marketing ha portato ad un risultato che valorizza gli spazi del nostro aeroporto e arricchisce l’esperienza di viaggio dei nostri passeggeri. La presentazione odierna si inserisce in un percorso di rinascita del Catullo che, dopo i più difficili mesi della pandemia, sta progressivamente recuperando quote di traffico

Maurizio Fugatti - Presidente Provincia autonoma di Trento:
«Grazie a questo progetto il Trentino da oggi e fino alle Olimpiadi invernali del 2026, potrà contare su una vetrina privilegiata all’interno dell’Aeroporto di Verona per promuovere la propria identità alpina dove l’accoglienza e l’ospitalità sono valori attorno ai quali è stato creato un prodotto turistico apprezzato a livello internazionale e che può contare sulle innumerevoli attrattive del nostro territorio, dai laghi alle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità UNESCO, dai Parchi naturali alle città d’arte. Tutto questo nasce all’interno di una partnership ancora più stretta con l’aeroporto Catullo - nella cui compagine la Provincia autonoma di Trento ha ulteriormente investito - e il senso del nuovo progetto è ben sintetizzato dal messaggio di benvenuto che da oggi accoglierà le migliaia di passeggeri in arrivo a Verona».

Roberto Failoni - Assessore al turismo Provincia autonoma di Trento: «Questo progetto con l’Aeroporto Catullo di Verona rappresenta un ulteriore segnale di ripartenza per il sistema del turismo trentino, non solo legato all’estate, ma in prospettiva anche per il prossimo inverno, dove ci aspettiamo una clientela non solo nazionale ma anche straniera ed europea. Tutti i passeggeri in arrivo a Verona saranno accolti dalle immagini più suggestive del nostro territorio in ogni stagione, un biglietto da visita di grande effetto che potrà far scattare curiosità e interesse a venire a scoprire di persona la nostra articolata proposta.»

Maurizio Rossini - Amministratore Delegato Trentino Marketing: «Questo che presentiamo oggi è un ulteriore tassello di una partnership destinata a rafforzarsi grazie ad un programma di azioni che prevede la condivisione di nuove tratte da sviluppare, attività di co-marketing con le compagnie e i TO, eventi B2B e finalizzato ad accrescere i flussi internazionali verso il Trentino sull’intero arco dell’anno, incidere sulla durata dei soggiorni e conseguentemente incrementare la spesa media degli ospiti con positive ricadute economiche per le nostre destinazioni. Abbiamo ideato questo racconto del nostro territorio pensando non solo ai turisti, ma anche a chi viaggia per affari, per studio o lavoro. Un messaggio vero e autentico, totalmente immersivo, che arriverà a milioni di utenti perché questa alleanza è destinata a durare nel tempo, da oggi fino all’anno olimpico 2026, per far conoscere al mondo spazi eccezionali di natura e di vita.»


Leggi il comunicato completo
Ufficio Stampa della Provincia Provincia autonoma di Trento
Iscriviti alla newsletter